L’importanza di una mappa

Spesso l’esperienza dei visitatori al museo dipende dalla facilità di muoversi e orientarsi nello spazio. Un tema cruciale, di cui si parla anche in questo articolo del Guardian di qualche tempo fa.
Per alcuni, il fatto di non sapere, ad esempio, come raggiungere ciò che si vuole vedere, può creare senso di confusione, di smarrimento o di frustrazione.

Nel caso in particolare di persone con disabilità intellettive, conoscere in anticipo quali sono i contenuti e come è strutturato il percorso espositivo è un’utile opportunità, che aiuta a sentirsi meno a disagio in un luogo nuovo e soprattutto permette di scegliere.

Nella fase di progettazione delle proposte, i musei coinvolti stanno ragionando su diversi strumenti, sulle modalità di realizzazione e sulle loro ricadute, confrontandosi costantemente con le esperienze e le buone pratiche in questo ambito.

Uno degli strumenti oggetto di analisi è la mappa.
Ma come deve essere perché sia comprensibile? Quali elementi inserire e quali escludere? In che modo rendere evidenti i punti di maggior interesse? È necessario esplicitare le zone più rumorose o quelle con un’illuminazione naturale?

Dalle riflessioni e dal lavoro svolto finora emerge che, oltre alla funzione di rappresentazione dello spazio, una mappa ben fatta comprende numerosi altri possibili benefici, tra cui:

> se scaricabile e consultabile on line, aiuta a preparare la visita in anticipo
> può esplicitare tutte le possibilità, al contrario di una lista di regole e divieti che impediscono al visitatore di sentirsi a proprio agio
> permette una visita in parziale autonomia
> contribuisce a infondere un senso di sicurezza che accresce l’autostima
> la sua utilità raggiunge molti più pubblici del previsto
> può diventare parte integrante della visita.

L’obiettivo che si vuole raggiungere al termine delle progettazioni è dotare i musei di una combinazione di segnaletica, mappe, storie sociali, guide e personale di accoglienza formati, per rendere l’esperienza il più soddisfacente possibile.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...