L’abilità Onlus ha coordinato un gruppo di lavoro con competenze specifiche nell’ambito dei beni culturali, della storia dell’arte e dell’accessibilità museale.
Le persone coinvolte nel gruppo di lavoro sono:

Valeria Bottalico
Laureata in beni culturali, indirizzo storico artistico, e lettere, filologia moderna presso l’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari. Nel 2011 ha conseguito il diploma di master in “Etica della pace, diritto ed educazione” e nel 2013 in “Servizi educativi per il patrimonio artistico, dei musei storici e di arti visive”; è socio ICOM e membro delle commissioni Educazione e Mediazione e Accessibilità.
Ha collaborato con diverse istituzioni museali e istituti scolastici per cui ha progettato e coordinato attività educative con attenzione ai temi dell’accessibilità.
Da cinque anni sta conducendo una ricerca dedicata alla mediazione e fruizione del patrimonio culturale per un pubblico di persone non vedenti e ipovedenti in chiave inclusiva.

Maria Chiara Ciaccheri
Laureata in storia dell
arte e in gestione museale, nel 2012 ha completato il master biennale in Learning and Visitor Studies in Museums and Galleries presso lUniversità di Leicester (UK).
Collabora come consulente, facilitatrice e formatrice con numerosi enti, istituzioni e musei occupandosi soprattutto di accessibilità e facilitazione dei processi di apprendimento. Affianca a competenze specifiche rivolte al coinvolgimento dei visitatori, una lunga esperienza nei settori dellinclusione sociale di persone con disabilità e della progettazione partecipata. Nel 2014 ha vinto un bando per un visiting program negli Stati Uniti per indagare le migliori pratiche nellambito dellaccessibilità sensoriale e cognitiva, confrontandosi con quasi un centinaio di musei e i rispettivi referenti. Co-fondatrice, insieme a Paola Rampoldi,  del blog Musei senza barriere, è socio ICOM (International Council of Museum), membro delle commissioni Accessibilità e Valutazione dei musei e studi sui visitatori,  Engage (UK National Association for Gallery Education) e American Alliance of Museums.

Miriam Mandosi
Laureata in storia dell’arte presso l’Università di Roma “La Sapienza”, ha frequentato il Master “Servizi educativi del patrimonio artistico, dei musei di storia e di arti visive” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Collabora con enti pubblici e privati alla progettazione e realizzazione di attività educative e formative con particolare attenzione ai temi dell’accessibilità culturale. Ha collaborato in particolare alla realizzazione di progetti museali dedicati a persone sorde.
Membro del Direttivo Nazionale ICOM Italia, collabora con le commissioni tematiche “Educazione e Mediazione” ed “Accessibilità museale”. Coordina il gruppo di lavoro dei “Giovani professionisti museali”.

Silvia Mascheroni
Laureata in storia della critica d’arte presso l’Università degli Studi di Milano, è ricercatrice nell’ambito della storia dell’arte contemporanea, dell’educazione al patrimonio culturale e della didattica museale. Progetta e conduce interventi formativi per responsabili dei servizi educativi e operatori di Soprintendenze e musei del territorio; cura la progettazione di esperienze per la mediazione del patrimonio culturale promosse dagli istituti museali, destinate a differenti pubblici.
Docente a contratto presso il Master “Servizi educativi del patrimonio artistico, dei musei di storia e di arti visive”, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (dall’a.a. 2003-2004), è coordinatrice della Commissione tematica “Educazione e mediazione” ICOM Italia e fa parte del Consiglio Direttivo (2013).
È responsabile con Simona Bodo della progettazione e del coordinamento di “Patrimonio e Intercultura”, il primo sito italiano dedicato all’educazione al patrimonio in chiave interculturale.

Paola Rampoldi
Da dieci anni è curatrice del Museo Popoli e Culture di Milano, museo di arte orientale ed etnografia, dove la specificità delle collezioni è fonte di una costante riflessione sul valore della diversità culturale e sulle opportunità offerte dal museo quale luogo di scambio e incontro. Coordina e segue la progettazione delle attività didattiche e lo sviluppo delle proposte partecipate e di mediazione del patrimonio. Si occupa inoltre della formazione: dall’aggiornamento delle guide all’accompagnamento progettuale dei tirocinanti. Le esperienze attivate e sviluppate dal Museo sono diventate nel corso degli anni dei casi di studio che ha condiviso con frequenza durante convegni e seminari.
È co-fondatrice, insieme a Maria Chiara Ciaccheri, di “Musei senza barriere”, un progetto dedicato all’accessibilità museale per tutti, dove particolare attenzione è rivolta all’indagine delle modalità di coinvolgimento attivo della disabilità, allo studio delle ricadute dei processi d’apprendimento e alle potenzialità per l’inclusione di tutti i pubblici.
Laureata in storia dell’arte e giornalista; socio ICOM, é membro delle commissioni Educazione e Mediazione e Accessibilità.